sabato , 18 novembre 2017
Ultime notizie
Home / Notizie / Bollettino urgente lo stato militarizza il municipio Zapoteco di Santiago Xanica

Bollettino urgente lo stato militarizza il municipio Zapoteco di Santiago Xanica

cooa

Consejo de organizaziones oaxaquenas autonomas (cooa)

Mercoledi 11 gennaio del presente anno come rappresentanti del Consejo
de organizaziones oaxaquenas autonomas, il quale è composto dalle
seguenti organizzazioni : CODEDI, OIDHO, CINPA, UCIO-EZ, abbiamo
avuto un dialogo con il segretario generale del Governo avv.Alejandro
Avilez al quale abbiamo presentato il caso del conflitto post
elettorale del Municipio di Santiago Xanica, Miauhatlan, Oaxaca. In
questa occasione abbiamo sollecitato esplicitamente che il presunto
presidente eletto si astenga da entrare nel governo municipale visto
che il giorno 4 di gennaio è stato attaccato il domicilio del nostro
compagno Cesar Luiz Diaz, ex –presidente municipale di Santiago
Xanica. Questi atti di violenza sono stati commessi da C.Ricardo Luria
e il suo Cabildo accompagnati da uomini incappucciati che è portavano
armi di alto calibro di uso esclusivo dell’esercito. Allo stesso modo
hanno minacciato la famiglia del nostro compagno e chiesto di lui.
Visto che non si trovava in casa questi individui hanno puntato le
armi contro i famigliari di Cesar Luiz Diaz lasciando il messaggio di
fare attenzione perché in qualsiasi momento lo avrebbero assassinato.
Al posto di risolvere questo conflitto con una soluzione politica e
giuridica, il giorno venerdi 13 di questo mese si sono presentati 3
convogli dell’esercito messicano in questa comunità ipoteticamente con
il compito di disarmare la popolazione e di ristabilire la pace, in
realtà sostenendo il gruppo criminale sotto il controllo di C.Ricardo
Luria.
In qualità di organizzazioni della COOA protestiamo energicamente
contro questa militarizzazione del municipio di Santiago Xanica e
diamo la responsabilità al segretario generale del governo Lic.
Alejandro Aviles di questa evidente violazione degli accordi ottenuti
con la segreteria generale di governo. Consideriamo che oltre ad
essere lontani da una soluzione di questo conflitto, questi atti
possono aggravare la situazione e mettere in pericolo la sicurezza
della popolazione in generale e la vita dei nostri compagni in
particolare.
Esigiamo il ritiro immediato dell’esercito messicano dal territorio
del municipio di Santiago Xanica e il compimento degli accordi siglati
in giorno 11 di gennaio dell’anno in corso.
NO ALLA MILITARIZZAZIONE DEL POPOLO INDIGENO ZAPOTECO DI SANTIAGO XANICA!
RISPETTO ALL’AUTONOMIA MUNICIPALE DEI NOSTRI POPOLI!
BASTA CON L’IMPUNITA’ DEI GRUPPI CRIMINALI!
PER LA DIFESA DEI NOSTRI DIRITTI E DEI NOSTRI TERRITORI, NEMMENO UN
PASSO INDIETRO!
Oaxaca de Juarez 15 gennaio 2017

Inserisci un commento