domenica , 17 dicembre 2017
Ultime notizie
Home / Testi e Libri / Libri e testi d’approfondimento (in lingua italiana)

Libri e testi d’approfondimento (in lingua italiana)

Il paradosso zapatista. La guerriglia antimilitarista nel Chiapas

di Raúl Zibechi, Eleuthera, 1998

Uno dei primi libri in italiano che narra l’organizzazione zapatista. Dal riemergere della cultura indigena, al rifiuto della presa del potere, all’auotodissoluzione del concetto di esercito.

 

La guerra nel paradiso

di Carlos Montemayor, Tropea, 1999

La narrazione tragica della tremenda violenza vissuta in Messico all’inizio degli anni settanta durante la guerra sporca. Il romanzo storico si inoltra in modo particolare nella guerriglia di Lucio Cabañas, nella sierra dello stato di Guerrero.

 

Camminare domandando. La rivoluzione zapatista

di Alessandro Marucci, DeriveApprodi, 2000

Dal gennaio 1994, data dell’insurrezione zapatista, il movimento rappresentato dal sub-comandante Marcos non ha cessato di far parlare di sé. Innovando il lessico della politica, seppellendo la tradizione guerrigliera dell’America Latina, ponendo all’agenda politica mondiale temi nuovi e urgenti. Camminare domandando è la raccolta di quelle voci che nello zapatismo hanno visto un diverso pensiero politico e un’inedita pratica dell’opposizione. Dalla rivolta nel Chiapas fino alla crisi finanziaria, gli autori propongono una ricognizione, minuziosa e documentata, su un’area del pianeta attraversata da una crisi epocale. Una raccolta di saggi scritti da militanti, economisti, sociologi, intellettuali sulla situazione politica del Messico.

 

La scintilla zapatista. Insurrezione indigena e resistenza planetaria

di Baschet Jérome, Eleuthera, 2004

Il primo gennaio 1994 nasce, nel sud del Messico, un movimento politico assolutamente nuovo. Si tratta di una insurrezione di contadini indios – lo zapatismo – che ha come portavoce il sub-comandante Marcos, i cui messaggi circolano in tutto il mondo, e che si rivolge sia ai più miseri della terra sia a tutti quelli che – antirazzisti, ecologisti, femministe, militanti no-global – si oppongono all’ordine mondiale neo-liberista.

 

La sesta dichiarazione della Selva Lacandona

Comitato Clandestino Rivoluzionario Indigeno – Comando Generale dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale

“Questa è la nostra semplice parola che cerca di toccare il cuore della gente umile e semplice come noi e, proprio come noi, degna e ribelle. Questa è la nostra semplice parola per raccontare quale è stato il nostro cammino e dove ci troviamo ora, per spiegare come vediamo il mondo ed il nostro paese, per dire quello che pensiamo di fare e come pensiamo di farlo, e per invitare altre persone ad incamminarsi con noi in qualcosa di molto grande che si chiama Messico e qualcosa di più grande che si chiama mondo. Questa è la nostra semplice parola per far sapere a tutti i cuori onesti e nobili, quello che vogliamo per il Messico e per il mondo. Questa è la nostra semplice parola, perché la nostra idea è chiamare quelli come noi ed unirci a loro, in qualsiasi parte vivano e lottino.”

> http://enlacezapatista.ezln.org.mx/sdsl-it/

 

I pedoni della storia

CCRI-CG dell’EZLN

“Questo scritto è pensato e rivolto in particolare alle/agli aderenti alla Sesta e all’Altra Campagna. E, ovviamente, a chi simpatizza con il nostro movimento. Quelle che qui presentiamo sono una parte delle riflessioni e conclusioni condivise tra alcune persone, gruppi, collettivi ed organizzazioni aderenti alla Sesta Dichiarazione della Selva Lacandona. Seguendo il nostro “modo” nell’Altra Campagna, per prima cosa abbiamo ascoltato la parola di quest@ compagn@ e poi abbiamo presentato la nostra analisi e conclusione.”

> Testo in cinque parti: http://www.ipsnet.it/chiapas/comunic.htm

 

I sette pezzi sparsi del rompicapo mondiale

Breve e azzeccato saggio scritto dal Subcomandante Insurgente Marcos sulla globalizzazione moderna e sul processo neoliberista intesi come una nuova guerra di conquista dei territori.

> http://www.tmcrew.org/chiapas/rompicap.htm

 

ll futuro che già esiste.

Note sulla realizzazione della società zapatista nel Municipio Autonomo “Ruben Jaramillo” territorio dell’EZLN, Chiapas. A cura del Collettivo Nodo Solidale di Roma.

> http://www.autistici.org/nodosolidale/uploads/materiali/marez_jaramillo.pdf

 

Inserisci un commento